The International British Yeoward School
 

 Puerto de la Cruz, Tenerife, Canary Islands

Isola di fuerteventura: Isola di Fuerteventura – Canarie, Spagna

Опубликовано: January 25, 2023 в 2:02 am

Автор:

Категории: Miscellaneous

Isola di Fuerteventura – Canarie, Spagna

È l’isola più antica delle Canarie, ma non lo dimostra. Perché Fuerteventura non è solo un posto unico, è un modo di essere. Con il miglior clima del mondo, l’eterna primavera, le spiagge infinite, l’oceano gentile, la natura selvaggia, la bellezza dei silenzi, Fuerteventura è da sempre meta privilegiata del turismo internazionale, di chi sceglie di cambiare vita o godersi la pensione fuori dall’Italia. Questa piccola isola delle Canarie colpisce per i suoi paesaggi, le sue spiagge e il suo mare, ma anche per le strade sterrate, i sentieri e le vie panoramiche che dal mare puntano all’entroterra tagliando campi lavici e passando tra vulcani e barrancos. Sole, vento fresco e soprattutto soste giuste, fanno di Fuerteventura un luogo da visitare in tutti i suoi angoli.
Situata al largo della costa africana, nell’Oceano Atlantico, ha una superficie di 1.659,74 chilometri quadrati che la rendono la seconda isola più grande delle Canarie dopo Tenerife, e una popolazione di più di 107 mila abitanti.

Leggi tutto

Fa parte della provincia di Las Palmas ed è divisa in sei municipalità: oltre alla capitale Puerto del Rosario, ci sono Antigua, Betancuria, La Oliva, Pájara e Tuineje. Ricca di sentieri e strade asfaltate, perdersi sarà davvero difficile viste le numerose indicazioni e cartelli. A rendere speciale il suo territorio è la sua particolare forma, modellata dalle eruzioni vulcaniche. Il contrasto tra oceano e deserto, la vicinanza all’Africa (da cui dista solo 97 km) e lo splendido mare fanno tutto il resto, riuscendo ad attirare l’attenzione dei turisti più esigenti che non cercano solo la sfrenata vita notturna. Chi conosce Fuerteventura sa che è la meno mondana delle isole Canarie tanto da essere chiamata anche la “Isla lenta”. Niente movida e poca vita notturna qui. I ritmi sfrenati lasciano il posto a uno stile di vita lento e tranquillo. In compenso c’è tanta natura, sport e attenzione al benessere in generale. Insomma la destinazione ideale per chi vuole staccare da stress e ritmi frenetici. Il luogo giusto dove ricaricarsi e godere di un’atmosfera completamente diversa. A partire dalle sue bellissime spiagge, oltre 150 km di litorale dove il sole e la brezza, carica di ioni negativi dall’effetto rilassante, vi faranno sentire in paradiso. Fuerteventura è mare allo stato puro. A sud la sabbia è dorata, in corrispondenza dei vulcani è nera e al nord bianchissima.

Oltre alle spiagge, imperdibili anche le chicche architettoniche dell’entroterra: Pajara con la chiesa de Nuestra Senora de Regla del 1678 dal portale in pietra con bassorilievi di gusto azteco, e Betancuria con la cattedrale di Santa Maria. Con soli 685 residenti si tratta del primo nucleo abitato fondato dai colonizzatori spagnoli. La città è particolarmente interessante anche dal punto di vista naturalistico. Molto suggestiva anche l’intera Penisola di Jandía, dove si trova uno dei primi edifici vulcanici delle Canarie risalente a oltre 20 milioni di anni fa.

Percorrendo l’isola si trovano tantissimi paesini deliziosi, con casette basse e bianche come Lajares dove il sabato c’è un mercatino dell’artigianato, oppure Corralejo, famoso per essere l’epicentro della movida isolana che, seppur tranquilla, riserva molte serate divertenti con discoteche all’aperto. Per non parlare dei tipici paesini dell’interno tutti caratterizzati dai mulini a vento, molto diffusi sulle isole Canarie. Incantevoli anche i paesaggi vulcanici di Fuerteventura. Il vulcano più famoso è quello di Tindaya. Altri spazi vulcanici di rilievo sono Malpaís de Arena e Isola de Lobos. Merita una visita di sicuro il Parco Nazionale delle Dune di Corralejo, una delle attrazioni più conosciute di Fuerteventura. Camminare tra le dune è un’esperienza assolutamente da non tralasciare durante una vacanza sull’isola.

Senza dimenticare le numerose attività sportive. Grazie al suo clima, infatti, Fuerteventura è l’isola di chi ama il vento. Sulle lunghissime playas de Cofete, Barlovento e Sotavento il windsurf e kitesurf sono una vera religione. A Caleta de Fuste, si possono trovare diverse scuole di sport acquatici, centri diving e un campo da golf a 18 buche. Ideale anche per chi ama i bei panorami, le strade lunghe tutte per sé da percorrere e scoprire, Fuerteventura non deluderà nemmeno i palati più esigenti. Tanti i posti dove è possibile gustare la tradizionale cucina isolana. Alcuni ospitano cantori locali e danze in abiti tipici. Da provare il formaggio di capra e le papas arrugadas: patate novelle cotte sotto salee servite con pesce alla griglia o carne arrosto (nell’entroterra), tradizionalmente accompagnate dalle due salsine, mojo verde e mojo rojo , particolarmente cariche di aglio. Nei villaggi che sorgono sui piccoli porti, poi, si può gustare il pesce fresco tutti i giorni.

Amata dai turisti europei e dagli italiani in particolare, ogni estate Fuerteventura si popola di vacanzieri alla ricerca di spiagge e paesaggi incantati. Gli abitanti locali sono molto ospitali e sapranno darvi il giusto benvenuto. Il nostro consiglio è di noleggiare un’auto una volta arrivati a Fuerteventura (ce ne sono molti ed economici in diversi punti dell’isola) così da poter ammirare “on the road” i suoi sentieri e le sue strade panoramiche che dal mare puntano all’entroterra. E se preferite il deserto, niente paura: qui potrete godere di una magnifica escursione su un cammello. Che aspettate? Immergetevi nell’atmosfera unica e così disparata di Fuerteventura, noi vi terremo aggiornati su tutto ciò che questa bellissima isola ha da offrire.

Fuerteventura – Tenerife & Canarie

Fuerteventura è l’isola più lunga dell’arcipelago delle Canarie, con 98 km di distanza da nord a sud, ed è la seconda più grande delle isole Canarie dopo Tenerife. L’intero territorio è spoglio e arido, condizionato molto dai vicini e simili territori africani del Marocco e del Sahara occidentale, con precipitazioni scarse, paesaggi rocciosi e desertici (la temperatura di queste rocce può raggiungere i 67° C in una giornata calda!) e villaggi dai tetti imbiancati.

Fuerteventura, l’incantevole isola vergine dove il sole splende tutto l’anno, l’isola delle pianure solitarie e delle immense spiagge di dune bianche, ha la costa più lunga dell’intero arcipelago. Fuerteventura è pura sabbia e mare. Ha numerose spiagge meravigliose e di diversa tipologia, così che ognuno può sempre scegliere quella che più li piace. Questa isola paradisiaca è stata scelta dai vecchi canarini per creare il loro primo nucleo urbano.

Acquista un assicurazione viaggio

Clima

L’isola semi desertica di Fuerteventura si trova ad appena 100 chilometri al largo delle cose dell’africana (vicino al confine del Marocco e del Sahara Occidentale). Gode ​​di un clima quasi perfetto, con temperature medie mensili che vanno dai 17° C di gennaio ai 25° C in Agosto. Il clima di Fuerteventura è ancora più secco delle altre isole dell’arcipelago delle Canarie, soleggiato ma ventoso per la maggior parte del tempo, con un vento fresco che in estate è molto gradito non solo dai surfisti ma persino dagli amanti del sole.

Attività

Fuerteventura è un paradiso per il bagno e per gli sport acquatici. Dalla sua estremità settentrionale a quella meridionale, lungo 340 chilometri di costa, troviamo spiagge che competono con le migliori del mondo. Le sue acque, poco profonde e cristalline, sono ideali per il bagno e la vela, per lo sci nautico, il surf o la pesca.

Le giornate lunghe e soleggiate, i venti intensi e le onde fino a due metri hanno fatto la pratica del windsurf e del kitesurf una tradizione sull’isola. Per quanto riguarda il windsurf Fuerteventura è all’interno del circuito della Coppa del Mondo. Spiagge ideali per la pratica di questo sport sono, tra gli altri, Cofete, Jandía, Caleta de Fuste e Corralejo.

Sulla costa orientale troviamo splendide scogliere e calette ideali per le immersioni, grazie alle grotte, tunnel, cornici e formazioni rocciose che si trovano nei fondali dell’oceano.

L’immensità del suo paesaggio vulcanico e la purezza delle sue spiagge non sono passate inosservate e l’UNESCO ha dichiarato l’intera isola Riserva della Biosfera nel 2009.

Passeggiate / Trekking – le escursioni qui a Fuerteventura sono migliori nei mesi invernali, più freddi, perché d’estate l’interno dell’isola ha poca ombra e acqua. Alcune delle passeggiate più popolari e piacevoli sono sui sentieri costieri, mentre le montagne meridionali – come il Pico de la Zarza – offrono diverse e bellissime viste.

Villaggi

Puerto Rosario – questa piccola città di poco più di 15.000 abitanti è la capitale dell’isola. Un luogo pittoresco e affascinante dove potrete apprezzare la curiosa e bella architettura canaria, così caratteristica per il suo aspetto coloniale ed esotico. Il miglior esempio di questo stile architettonico si trova a Oliva, a 23 Km da Puerto Rosario, nella Casa de los Coroneles, splendida residenza del XVIII secolo. Vicino alla capitale troviamo anche ampie spiagge di sabbia fine e acque turchesi.

Betancuria – si trova nel centro dell’isola. È la prima popolazione conosciuta che esisteva nelle isole Canarie. Secondo gli storici è perché era un’area ricca di acqua e vegetazione, che lo rendeva più attraente ai primi coloni delle isole, ai Guanches. Nel Museo Archeologico si possono vedere interessanti vestigia di questa antica civiltà. Di grande interesse artistico è la visita alla cattedrale, costruita come una chiesa nel 1410 ed eretta in una cattedrale 14 anni dopo. Ha bellissimi soffitti a cassettoni in legno, legno del vecchio pino canarino, tipicamente utilizzato nell’architettura delle isole.

Spiagge

Le spiagge di Sotavento di Jandía – bellissime spiagge di sabbia bianca e acque cristalline. Situate in una zona vergine dove quasi tutte le sue spiagge sono nudiste, offrono un paradiso per rilassarsi senza gli agglomerati turistici di altre zone dell’arcipelago. La loro natura quasi intatta, dove le strade non arrivano (perché l’area si estende per 6 km da Jandía a Pájara e solo in questi due punti passa la strada), le trasforma in un paradiso nascosto di subacquei e nudisti. I ricchi fondali sottomarini, di eccezionale bellezza, possono essere apprezzati a pochi metri dalla riva.

Le spiaggie di Corralejo – questo pittoresco villaggio di pescatori nell’estremità nord dell’isola ha delle piccole ma eccellenti spiagge adatte alle famiglie in quanto sono facilmente raggiungibili, sicure, vicino a strutture e non esposte a naturisti! Le sue spiaggie di sabbia fine e le calme acque straordinariamente cristalline lo hanno fatto insieme a Jandía in uno dei migliori dell’arcipelago. Corralejo Grandes Playas a sud della città sono una massa di dune di sabbia, parte del Parco Naturale delle Dune, che soddisfano tutti i gusti e sono raggiungibili con una lunga passeggiata o una corsa in autobus.

La Isla de Lobos – Questa piccola isola vergine e disabitata, tranne alcuni pescatori, offre un’esperienza sorprendente. A pochi chilometri dai complessi alberghieri più moderni, troviamo qui la calma e la solitudine assoluta, perché in questo splendido posto si trova solo un piccolo locale per mangiare e bere qualcosa.

Altre spiagge sono Playa de Cofete, Playa Blanca, Caleta del Fuste, Playa de la Concha, Playa del Matorral, Costa Calma, Boco del Mal Nombre, Playa Pozo Negro, Playa de la Pared…

Booking.com

Insomma Fuerteventura è un ottima meta per vacanze tutto l’anno e per tutti, per le famiglie, per giovani e per gli appassionati di sport acquatici.

Cosa vedere e fare a Fuerteventura

 

Offerto da GetYourGuide. Diventa un partner.

Playa de Morro, una delle migliori zone dove dormire a Fuerteventura – Foto da Istock

Isola di San Michel Stock Photo ©wjarek 2613843

Venice – Isola di San Michel stock photo ©wjarek 2613843

Enter the account to see the special offers of December

Images

Video -based music and sounds

Tools

For business

Our prices

All images

Set up

Download this image,

, Login

I accept the terms of the User AgreementReceive news and special offers
.

– Photo by the author of Wjarek

  • Find similar images
  • 2613843
  • AUTHODWJAREK

Similar licensed images:

Show more than

Show more than

The same series:

Beach with evening time in the alcohol in the Michael-recognized lagon El Paso in Playas de Falavento, Fuerteventura Beach at Caleta de Fuste, Fuerteventura, Spain Mastichari beach in Kos, Dodecanese Beach moose and pumbrellas on the sea
. Lido di Camaiore – modern pierKitesurfers on the flat azure water of the Atlantic Ocean in Correjo. FuertevetnuraMastichari beach on the island of Kos, DodecanesePart of the idyllic Praia de Rocha beach in the Algarve region
.Wooden pier on Lake Garda in Sirmione. Italy Sunset view from the beach in Saint Malo, Brittany, France Beach with evening time in Alcudia, Mallorca Sunset view from the beach in Saint Malo, Brittany, France Two chairs and a table on the terrace overlooking the sea

View More

Similar Stock Videos:

View More

Usage Information

You can use this royalty free stock photo of Venice – Isola di San Michele for personal and commercial purposes under a Standard or Extended License. The standard license covers a variety of uses, including advertising, UI design, product packaging, and prints up to 500,000 copies. The Extended License includes all uses as the Standard License, with unlimited printing rights, and the use of downloaded stock images for merchandise, resale, and free distribution. nine0003

You can buy this stock photo and download it in high resolution up to 3648×2736. Uploaded: 18 Mar 2010

Depositphotos

  • On photo engine
  • Our plans and prices
  • Solutions for business
  • Blog Depositphotos
  • API
  • supplier

  • Sell stock photos

    You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

    Route: North of Sardinia, Allero – Olbia

    North of Sardinia is the fashionable Costa Smeralda, the Gallura wine region and the best beach on the island of La Pelosa

    The journey starts at Alghero Marina, 10 km from the airport of the same name in the northwest of Sardinia.

    nine0180

    The city was founded in the 11th century by the Genoese. However, in the 14th century it was captured by the Catalans and all the locals were expelled, and the city is inhabited by immigrants from Catalonia. Until now, some of the inhabitants speak Catalan.
    Thus, Allero is the most Catalan of all Italian cities. Even the flag of the city is the same as the Catalan one.
    Guests are accommodated on a catamaran, we buy food for the transition.

    Second day – Stintino, isola Piana

    Not everyone gets to the extreme point in the north-west of Sardinia, but in vain. 4 square miles of sea with the same depth of 3 meters and snow-white sand at the bottom give the feeling that you are standing in the cleanest pool, into which it is somehow awkward to drain even water from washing dishes.
    On one side of this azure spot is the pretty town of Stintino, from where you can get on a tour to the island-reserve of Asinara.

    On the other hand, the most famous Sardinian beach, La Pelosa (pictured).

    In addition, you can land and walk around the island of Piana, where no one lives except for rabbits and seagulls. Or climb the hill at Cape Falcone.

    Third day — Castelsardo

    A very picturesque old town on a hill, at the foot of which lies a hospitable marina. In appearance, it is more reminiscent of coastal mainland Italy than Sardinia. De Doria Castle on the top of the hill is over a thousand years old.
    Old narrow streets, souvenir shops, restaurants with a gorgeous view from the hill are waiting for you in the city. Don’t miss the vast cathedral and square in front of it. nine0180

    Fourth day – Porto Liscia

    We traveled around Sardinia many times from the north and east in search of the most beautiful and calm beaches. Somewhere you do not want to return for various reasons. But not in Porto Lisha – a spacious golden beach without hotels nearby, very pleasant for a day trip.

    In the evening you can walk or take a dinghy to the village of Porto Pozzo, taste the local Sardinian cuisine and, of course, the famous Gallura white wines. nine0180

    Fifth day – Madalena and Caprera islands

    The main island of the Madalena archipelago with the same name receives ferries from Sardinia. There are traces of civilization in the city, you can replenish the supply of food. In general, food is one of the indisputable advantages of a holiday in Sardinia. Many unique ones that are produced only here.
    We are anchored in the rock garden between Madalena and Caprera. The latter has the Garibaldi Museum and beaches. nine0180

    Sixth day – Golfo di Cugnana

    The most popular place for superyachts to anchor in summer is Cugnana Bay, from Porto Rotondo to Cala di Volpe. Exquisite beaches, expensive hotels, clean sea and parties.
    We can anchor in front of the beach of choice and weather and indulge in millionaire vacations.